22 Maggio 2024
percorso: Home

DOVE SIAMO

Moto Club LA ROCCA Asd
Via C. Bini, 4
56028 San Miniato Basso (PI)
Tel. 349 7802124 / 335 8472054
Email: motoclublarocca@gmail.com

P. IVA 02308980503
Cod. Fiscale 91018930502
Cod. Affiliazione 09441


La Storia del Moto Club La Rocca Asd di San Miniato (PI)

Il Moto Club La Rocca Asd è nato per la determinazione del presidente Lodovico Scardigli, a sua volta figlio del Presidente (Fiorenzo Scardigli) di un altro motoclub per molti anni.

Insieme ad altri appassionati e genitori come Lodovico, che hanno figli piloti, senza esitazioni si sono voluti cimentare in qualcosa che seppur di riflesso già conoscevano ma che mai ne erano stati timonieri.
Una riunione, un approfondimento, la definizione del nome, del logo e del consiglio direttivo.
Oggi, a distanza di 7 anni, questo gruppo è più numeroso, più qualificato e più apprezzato.
Legati prima da un rapporto d’amicizia, poi da una grande passione, come quella della moto, il Motoclub La Rocca (Associazione Sportiva Dilettantistica) oggi è una realtà crescente e professionale, che si sta facendo largo nel mondo delle corse.
All’inizio la meta poteva essere ritrovarsi alle gare con la stessa bandiera, altre volte per organizzare una trasferta di allenamento per i ragazzi o ritrovarsi per organizzare o seguire un evento.
I loro spostamenti sono sempre stati ben organizzati, quindi dopo quelle prime assemblee nulla in realtà ha modificato lo spirito dell’associazione, la voglia di trascorrere una giornata insieme c’era prima così come c’è adesso. La differenza sicuramente è per alcuni di loro che in prima persona si assumono responsabilità e impegni per far sì che qualsiasi cosa che si organizzi, avvenga al meglio.
Oggi il Moto Club La Rocca Asd, grazie al nutrito gruppo di piloti di ogni livello, vanta la conquista di diversi titoli regionali, ma anche nazionali, continentali e persino mondiali, con l'ultimo incredibile alloro che è stato vinto nel 2023 da Andrea Adamo in classe MX2 con la squadra ufficiale Ktm.

Questi i piloti del sodalizio sanminiatese nella stagione sportiva 2024:
Alessandro Traversini, Andrea Cicogni, Andrea Masani, Andrea Pizzaroli, Cristian Martinelli, Dario Calugi, Edoardo Amoriello, Edoardo Viliani, Enrico Landini, Enrico Meliani, Fabio Mugnai, Federico Biagi, Filippo Puccianti, Francesco Bassi, Francesco Raia, Gabriel Milli, Gabriele Pigli, Giacomo Marzi, Gianluca Mandorlini, Giuliano Boschi,

Guido Scardigli, Hakon Hellesvik Osterhagen, Jonni Cusumano, Leonardo Paolieri, Maicol Rofi, Manuele Spinelli, Marco Righi, Massimo Salvati, Matteo Neri, Nicola Forconi, Nicola Salvini, Niccolò Cerone, Niccolò Pieri, Riccardo Marzari, Riccardo Villani, Richard Balestra, Samuele Costanzone, Simone Lodolo, Simone Negrotti, Stefano Rofi, Tommaso Guarnieri, Tommaso Pieri, Tony Amoriello, Valter Paolieri, Vittorio De Martino.

Il Moto Club La Rocca Asd, prende in prestito il nome dalla città della Rocca, ovvero San Miniato, dove l’imperatore Federico II la fece costruire nel 1217 e dove tuttora si erge sulla sommità del colle.
Il Moto Club La Rocca sta diventando il nome di un unico progetto tecnico, sportivo e di immagine strutturato sull'attività motociclistica del comprensorio che lo ospita.
Il progetto che hanno in mente i dirigenti del sodalizio sanminiatese è modulabile in base agli obiettivi di uno sponsor e offre la possibilità di sfruttare le sinergie nei campionati più importanti della specialità, non solo in regione ma anche in Italia e all’estero con i vari campionati internazionali ai quali partecipa con i suoi piloti.

La grande attrattiva della competizione trova il suo apice nelle avvincenti gare di motocross, con piste ad alti standard di sicurezza, luoghi di pratica e di seduzione per tutte le fasce d'età.
L'avviamento per un giovane pilota parte con il minicross, base che ha lanciato i più grandi piloti italiani. Il Moto Club La Rocca punta con forza alla crescita e al perfezionamento dei suoi atleti attraverso tecnici di elevato profilo come il campione internazionale di motocross, oggi istruttore, Michele Fanton, che accompagna i piloti nei passaggi molto delicati alle categorie superiori.
Lo sport del motocross è sempre più un vero e proprio mezzo per raggiungere l’educazione sociale, da un lato, rappresenta un punto di riferimento per i giovani, dall’altro contribuisce a migliorare il livello di sportività del territorio avviando così i più piccoli verso stili di vita sani ed attivi. La Toscana inizia a diventare un importante punto di riferimento per chi certi sport già li pratica o vuole iniziare a praticarli.

"Le aziende che vorranno sostenere questa associazione - commenta il presidente Lodovico Scardigli - avranno una straordinaria visibilità e troveranno un luogo di persone capaci, disponibili, in grado di lavorare insieme a loro per costruire progetti fortemente innovativi, insieme ai contenuti già strutturati che garantiranno solidità al proposito, con ambiziosi programmi che andranno oltre il 2023.

A fine anno 2022 aggiungeremo un anno in più al nostro giovane Motoclub, e ci auguriamo che questi nostri programmi possano vivere ancora nel tempo, aggregando al nostro già numeroso gruppo sempre più piloti e sostenitori”.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie